Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Io e la mia nuova agenda di Libera contro le mafie

Buon pomeriggio, oggi vi racconto una storia che a molti sembrerà inventata, ad altri addirittura insignificante e banale. Dal mio punto di vista è una storia importante, la storia di un legame profondo tra il mio cuore e un'associazione in cui mi sono imbattuta quasi per caso e che ho amato fin dal primo momento. La mia storia inizia a Gennaio, mese in cui ho conosciuto, attraverso il suo libro, Margherita Asta,   una donna la cui famiglia è stata distrutta per sbaglio da un'autobomba destinata al giudice Carlo Palermo quando lei era soltanto una bambina. Avendo perso la madre e i suoi fratellini Margherita avrebbe potuto cedere alla tentazione di lasciarsi andare alla sofferenza, di trascinarsi nel tempo in una forma di sopravvivenza. Come molte altre persone, donne e uomini di cui non sempre conosciamo volti e nomi, Margherita ha invece scelto di vivere, combattendo contro il mostro che divora l'onestà e la dignità della gente: la Mafia. Ad accompagnarla in questa lott…

Ultimi post

Libriamoci 2017: Primo capitolo: Storie della buonanotte per bambine ribelli

La culla che simula l'auto

Buongiorno. O, meglio: Buondì a tutti!

In viaggio con i miei figli. Terza tappa: Milano

In viaggio con i miei figli. Seconda tappa: Gardaland

In viaggio con i miei figli. Prima tappa: Verona.